Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’ambizione ha occhi di bronzo

Come sapete, ogni domenica sul Sole 24 Ore esce un mio breviario. Lo posto anche qui con un pensiero particolare per chi ci segue da lontano.

L'ambizione ha occhi di bronzo che mai il sentimento riesce a inumidire. I corpi dei bronzi di Riace sono perfetti, ma quel loro sguardo metallico sembra vuoto e cieco. Non per nulla definiamo «faccia di bronzo»  la persona impudente e arrogante che ci oppone un volto ipocrita, senza nessuna contrazione facciale di pudore o vergogna. Ha, perciò, ragione Schiller quando, nella sua tragedia "genovese" Fiesco, dipinge l'ambizione come una faccia dagli occhi di bronzo, mai rigati da lacrime. Per la carriera e il successo a tutti i costi non ci si può attardare nel lusso dei sentimenti. Si procede inesorabili calpestando gli altri più deboli, ignorando le remore morali, gelando le emozioni e la compassione. «L'ambizione – scriveva Tolstoj – non può permettersi di accordarsi con la bontà; essa si accorda solo con l'orgoglio, l'astuzia, la crudeltà».

  • Gian Battista |

    Seguo sempre con interesse i suoi interventi “domenicali”, lettura che mi porta piacere e
    conforto, però vivo una situazione nella quale non avere la “faccia di bronzo ” è impossibile,lo faccio non per me ma per coloro che mi sono vicini, la cosa mi è pesantissima perchè va contro la mia indole.
    Vorrei non dovere conciliare la possibilità di sopravvivenza con questi atteggiamenti.
    Gradirei una sua cortese e spero illuminante
    risposta.Il Signore non si interessa al denaro ma la sopravvivenza si.
    Gian Battista
    ps
    Sa si fa presto a giudicare gli altri, ma magari sono in condizioni peggiori di quanto si pensi

  • Andrea Canton |

    Dipende anche da cosa intendiamo per ambizione.
    Certe ambizioni solo legittime. Il voler primeggiare spesso ha un lato negativo, ma può anche averne uno positivo, se visto come continuo miglioramento in un sano regime di concorrenza, anche umana.
    Ci sono santi che hanno fatto dell'”ambizione positiva” una ragione di vita, anche alla luce di una sana “gara di virtù”.
    Penso all’esperienza oratoriana di don Bosco, in cui la preghiera per i ragazzi diviene terreno per un santo agonismo.
    Dipende dove ci porta l’ambizione. Posso ambire a migliorare me stesso, posso ambire a rendere me stesso uno strumento d’amore e di gioia per tutti o posso semplicemente crogiolarmi nell’ambire beni materiali o vane glorie terrene.
    E’ bello vedere come ogni tratto – anche quello più scomodo – del carattere umano se preso da Dio può divenire strumento di grazie copiose.

  • Francesco |

    Auguri Eminenza!!!

  • monica |

    buon giorno Eminenza,
    le faccio i miei auguri di cuore per il suo compleanno….: come ha trascorso questa giornata??
    aspetto le sue risposte ai nostri post e le sue interessantissime riflessioni.
    grazie ancora e auguri
    monica

  • Basilio Blaiotta Frascineto |

    Eminenza, ho percorso un lungo cammino di vita, tra poco compirò 84 anni. Seguo i suoi insegnamenti da quando appariva in televisione per anticipare il significato della domenica. Con grande passione attendo i suoi articoli sul domenicale del 24 ore e ogni domenica mi stupisce con riflessione e suggerimenti ricchi di spunti e di cultura.
    Purtroppo, ultimamente, la vista mi stà abbandonando e devo accontentarmi di ascoltare i suoi preziosi articoli dalla voce dei miei familiari.
    Nel rivolgerLe fervidi auguri, l’occasione è propizia per rinnovarLe sentimenti di infinita gratitudine per quanto vorrà ancora fare per la comunità cristiana.

  Post Precedente
Post Successivo