Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il ritorno alla saggezza di chi fa lo stupido

Per quanti ci seguono da lontano, ripubblichiamo il Breviario.

Il vantaggio di essere  intelligenti è di sapere fare anche lo stupido, mentre è del tutto impossibile il contrario. Così, in una delle sue battute spesso folgoranti Woody Allen. Confessiamolo: almeno una volta in vita abbiamo fatto gli stupidi, per superficialità, per difetto di controllo, per spavalderia. C’è, però, un test per verificare se quell’atto era un indizio della qualità del legno di cui siamo fatti o solo
una scheggia impazzita: l’esserne consapevoli e poi pentiti.
Ebbene, questo ritorno alla saggezza è, invece, improbabile per lo stupido stagionato, per il quale la stoltezza non è un’anomalia ma una regola costante. Aveva ragione Schiller quando nella sua
Pulzella d’Orléans dichiarava sconsolato: «Contro la stupidità gli stessi dèi lottano invano!».

  • Paolo |

    Simpatica la battuta di Woody Allen, ma tutta da dimostrare. Frank Zappa ebbe a dire che «la stupidità è uno degli elementi più diffusi in natura, come l’idrogeno» ed è dunque improbabile che non sia presente tra persone che sembrano intelligenti. Del resto anche Carlo Maria Cipolla sosteneva che la percentuale degli stupidi è uguale in qualsiasi categoria sociale, dagli ultimi ai professori universitari.

  • carl |

    Eureka! finalmente so chi è l’autore del famoso detto “Contro la stupidità dell’ uomo, nemmeno gli dei possono alcunchè..”.Era di Schiller.Eppure mi sembra di aver letto che fosse attribuito a qualcun altro. Mah..? Il dubbio rimane. Ma non è nulla di essenziale, dal momento che riguarda gli dei del “pantheon ” greco..

  • fabrizio centofanti |

    ci sarebbe da attualizzare la considerazione, ma i fatti parlano da soli: speriamo in un’epoca migliore, per gli italiani e per il mondo.

  Post Precedente
Post Successivo